Palazzo delle Tuileries

Il Palazzo delle Tuileries era sorto per volere di Caterina de Medici ad ovest del palazzo del Louvre lungo la riva destra della Senna. Nel corso dei secoli le due regge vennero collegate da un’infinita serie di gallerie che oggi costituiscono il museo più visitato al mondo. Fu la sede ufficiale del potere e del governo a partire dalla Rivoluzione Francese (fine XVIII secolo) fino al 1871, anno in cui venne dato alle fiamme dai comunardi (esiste un testimone miracolosamente sopravvissuto al disastro ossia Il servizio per cene da fiaba di Napoleone III ).

Il destino di questa reggia sfortunata fu fin da subito legato a quello del palazzo del Louvre ( serie “I palazzi-fantasma del Louvre”) e i fatti storici di cui fu testimone furono talmente violenti da farle meritare l’infestazione di uno spettro ufficiale, l’Uomo rosso delle Tuileries.